counter create hit La governante e altri problemi domestici - Download Free eBook
Hot Best Seller

La governante e altri problemi domestici

Availability: Ready to download

Come coniugare le esigenze femminili con l’impegno domestico? Come poter amare, pensare, fare il proprio lavoro, essere indipendenti se ogni giorno, tutti i giorni, bisogna occuparsi di organizzare e far funzionare la vita domestica? Questi deliziosi racconti, lievi e ironici, offrono una serie di soluzioni possibili, rivoluzionarie quando furono scritte, interessanti e cu Come coniugare le esigenze femminili con l’impegno domestico? Come poter amare, pensare, fare il proprio lavoro, essere indipendenti se ogni giorno, tutti i giorni, bisogna occuparsi di organizzare e far funzionare la vita domestica? Questi deliziosi racconti, lievi e ironici, offrono una serie di soluzioni possibili, rivoluzionarie quando furono scritte, interessanti e curiose oggi. In alcuni uomini quasi troppo-perfetti-per-essere-veri trovano soluzioni fantasiose ed efficaci per liberare le loro compagne da noiose incombenze; in altri le donne si organizzano e ottengono l’indipendenza economica, la libertà di poter continuare il proprio lavoro nonostante siano diventate madri o mogli. Charlotte Perkins Gilman riesce a mostrare con leggerezza e ironia il senso di frustrazione e soffocamento che provano le donne in un mondo dominato dagli uomini e indica come con relativa facilità le donne possono trovare il benessere mentale e spirituale.


Compare

Come coniugare le esigenze femminili con l’impegno domestico? Come poter amare, pensare, fare il proprio lavoro, essere indipendenti se ogni giorno, tutti i giorni, bisogna occuparsi di organizzare e far funzionare la vita domestica? Questi deliziosi racconti, lievi e ironici, offrono una serie di soluzioni possibili, rivoluzionarie quando furono scritte, interessanti e cu Come coniugare le esigenze femminili con l’impegno domestico? Come poter amare, pensare, fare il proprio lavoro, essere indipendenti se ogni giorno, tutti i giorni, bisogna occuparsi di organizzare e far funzionare la vita domestica? Questi deliziosi racconti, lievi e ironici, offrono una serie di soluzioni possibili, rivoluzionarie quando furono scritte, interessanti e curiose oggi. In alcuni uomini quasi troppo-perfetti-per-essere-veri trovano soluzioni fantasiose ed efficaci per liberare le loro compagne da noiose incombenze; in altri le donne si organizzano e ottengono l’indipendenza economica, la libertà di poter continuare il proprio lavoro nonostante siano diventate madri o mogli. Charlotte Perkins Gilman riesce a mostrare con leggerezza e ironia il senso di frustrazione e soffocamento che provano le donne in un mondo dominato dagli uomini e indica come con relativa facilità le donne possono trovare il benessere mentale e spirituale.

50 review for La governante e altri problemi domestici

  1. 5 out of 5

    Elisabetta

    5 racconti. 5 esperienze di donne forti e moderne. Donne che sanno quello che vogliono. Donne che anticipano i tempi. 5 racconti che descrivono ciò che col tempo è stato conquistato, ma che una volta era un tabù: la libertà. La libertà di essere quello che siamo, di fare ciò che vogliano, di non essere costrette a piegarsi ai dettami della società. E tutto questo viene raccontato con estrema ironia e leggerezza. Racconti sicuramente da rileggere di tanto in tanto.

  2. 4 out of 5

    Serena.. Sery-ously?

    Devo ammetterlo, non ricordavo minimamente di averlo comprato tempo fa e soprattutto non mi è scattata nessuna sinapsi quando me lo sono trovata nell’ereader, come ad esempio “Ah sì, l’ho comprato per quella recensione meravigliosa su aNobii” oppure “Ma certo, che tarda che sono, me l’aveva consigliato (nome random XD)”.. Il nulla più assoluto, il buco nero verso l’infinito e oltre. La cosa mi ha un po’ destabilizzato, perché solitamente ricordo i libri che compro o quantomeno una volta che li ho Devo ammetterlo, non ricordavo minimamente di averlo comprato tempo fa e soprattutto non mi è scattata nessuna sinapsi quando me lo sono trovata nell’ereader, come ad esempio “Ah sì, l’ho comprato per quella recensione meravigliosa su aNobii” oppure “Ma certo, che tarda che sono, me l’aveva consigliato (nome random XD)”.. Il nulla più assoluto, il buco nero verso l’infinito e oltre. La cosa mi ha un po’ destabilizzato, perché solitamente ricordo i libri che compro o quantomeno una volta che li ho sotto mano, ricordo la causa scatenante dell’acquisto.. E’ demoralizzante perdere di vista queste cose ahahah!** Ok, fiuu, anche per oggi sono riuscita ad inserire nella recensione la mia vita xD Il titolo mi piace tantissimo (sarà mica questo il motivo che mi ha spinto a comprarlo?! XD), ma mi ha tratto in inganno, davvero! Credo mi aspettassi una storia umoristica, leggera e frizzante.. Sicuramente NON una raccolta di racconti XD (Lo so, lo so: problema mio. In fondo le trame esistono per evitare incresciosi equivoci come questo.. :D) La cosa che mi ha sconvolto –no, ok, diciamo largamente sorpreso- è il fatto che il libro sia stato scritto tra il 1909 e il 1910. Il bello è che me ne sono accorta leggendo i dati di pubblicazione ad inizio libro.. Mai e poi mai avrei detto che l’autrice fosse vissuta più di cento anni fa! Non abbiate però timore: i cinque brevi racconti sono di una modernità spaventosa.. Ho ricontrollato più e pi volte se avessi letto bene la data di pubblicazione, non riuscivo a darmi pace.. Invece è proprio così! Mi sono piaciuti molto i racconti, tanto che forse 3,5* sono un po’ penalizzanti.. Però è un libro (e di conseguenza i racconti che lo compongono) troppo breve per poter permettere al lettore di entrare nella storia! Senza dubbio lo consiglierò con piacere anche perché protagoniste di questi raccontine sono donne forti, donne indipendenti e abbastanza fuori dagli schemi se pensiamo al periodo storico in cui ci troviamo! Mi hanno fatto grande simpatia, ho stimato alcune di loro e mi sono divertita un sacco a seguire –seppur per poco e un po’ frettolosamente- le loro avventure!! Le mie storie preferite sono la prima, perché mi piace l’indipendenza e la forza della protagonista e la dedizione, l’amore e soprattutto il rispetto del suo principale corteggiatore (sì, lo so che sto facendo sembrare le cose misteriose.. Il problema è che non ricordo i nomi di nessuno di loro due xD Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, non ricordo i nomi di nessuno dei personaggi presenti nel libro.. Visto? Troppo brevi per poter entrare completamente nella storia =P) e la seconda per il rapporto che si crea tra la protagonista e sua suocera (nonostante l’inizio facesse presagire tutto il contrario.. già mi vedevo piatti che volavano e il fatto che ci sarebbe scappato il morto XD) e come insieme lavorino per ottenere un risultato comune.. Edificante, davvero! Mi è piaciuto moltissimo lo stile dell’autrice: fresco, leggero, mai pesante e accattivante.. tutto in lei mi fa pensare che sia un’autrice moderna.. Super complimenti!! Non da ultimo, mi ha dato l'idea di essere una persona coltissima e intelligente.. Voglio approfondirla assolutamente! Tralaltro la copertina scelta dalla casa editrice è GRAZIOSISSIMA!!! Davvero azzeccata!!!! **EDIT a mente (quasi) fresca: tutto a posto, era una promozione di un sito che vende ebook che ne regalava tre con la registrazione. Eeheh, non sono così perduta in fondo!! La differenza stava per prima cosa nelle opportunità che gli si presentavano, essendo vicino di casa, per cui era cordialmente odiato da tutti gli spasimanti e da alcuni amici; e poi, nel fatto di riuscire a essere ancora suo amico nonostante fosse suo spasimante e di essere ancora suo spasimante nonostante venisse sempre rifiutato. Mr Olmstead aveva sempre sotto mano uno svariato assortimento di cose interessanti: non erano mai semplici giochi, ma oggetti veri, solitamente non destinati a far da passatempo ai bambini. Nessun bambino, per esempio, avrebbe giocato con le bambole, ma chi non sarebbe rimasto incantato da un bambolotto di legno capace di contorsioni mai viste? I soldatini di latta erano comuni, ma le bandiere di tutte le nazioni... Le bandiere vere e proprie, con le storie che si portavano dietro, erano interessanti. L'arca di Noé era banale e scientificamente inattendibile (Qui l'autrice mi ha conquistato, devo ammetterlo!), ma i leoni di Barye, gli elefanti d'avorio e le scimmie giapponesi divisi in gruppi di tre a scopo didattico avevano un fascino irresistibile. E i libri che aveva quell'uomo... Grandi solidi libri che potevano essere aperti sul pavimento, così che un bambino potesse stendersi comodo e stare in pace! "lo sa che lei è proprio rassicurante?" gli disse d'un tratto. "Non ho mai conosciuto un uomo che sapesse.. Beh, smettere di fare l'uomo per un momento ed essere solo un essere umano". "Mi piacciono gli spasimanti! Me ne vergogno tanto, ma è la verità! Cerco di essere sincera con tutti, alcuni cerco di tenerli lontani, ma con tutta onestà mi piace essere ammirata, e molto".

  3. 5 out of 5

    Chiara (Catullina)

    Racconti frizzanti e modernissimi, di donne forti e affascinanti. Un'autrice tutta da scoprire, grazie casa editrice Astoria! Racconti frizzanti e modernissimi, di donne forti e affascinanti. Un'autrice tutta da scoprire, grazie casa editrice Astoria!

  4. 4 out of 5

    Drusie's Biblio

    You can translate this review on: http://labibliotecadidrusie.blogspot.it/ Questo libro comprende una serie di racconti e, fuorviata dalla sinossi, mi aspettavo qualcosa di leggero e divertente. Non lo è. Sì, i racconti hanno sfumature lievi ed ironiche e possono essere anche deliziosi, ma parlano di tradimento, di depressione (fino al tentato suicidio), di orgoglio. Temi che non sono propriamente leggeri. e se le soluzioni all'epoca erano rivoluzionarie, oggi non sono semplicemente 'curiose'. So You can translate this review on: http://labibliotecadidrusie.blogspot.it/ Questo libro comprende una serie di racconti e, fuorviata dalla sinossi, mi aspettavo qualcosa di leggero e divertente. Non lo è. Sì, i racconti hanno sfumature lievi ed ironiche e possono essere anche deliziosi, ma parlano di tradimento, di depressione (fino al tentato suicidio), di orgoglio. Temi che non sono propriamente leggeri. e se le soluzioni all'epoca erano rivoluzionarie, oggi non sono semplicemente 'curiose'. Sono soluzioni adottate tutt'ora. perchè i problemi ci sono tutt'ora. Sempre gli stessi. Verrebbe da pensare che l'emancipazione femminile abbia fatto progredire le cose in qualche modo, ma l'attualità delle storie presenti nel libro, fa riflettere sul fatto che, probabilmente, sotto uno strato luccicante, i problemi delle donne di oggi non sono affatto diversi da quelli delle madri o delle nonne di decenni fa. Un tema non proprio leggero per quanto l'autrice non calchi la penna sulla drammaticità. Le situazioni proposte sono diverse, con personaggi diversi e ambientazioni diverse, ma in tutte emerge l'insoddisfazione della protagonista di turno per il ruolo che qualcuno vuole attaccarle addosso (talvolta che si è attaccata lei stessa convinta che fosse ciò che le veniva richiesto). E ogni protagonista trova a suo modo la forza per uscirne e riappropriarsi, in qualche modo, della propria indipendenza e serenità. Personaggi: Molti come dicevo. Due o tre per ogni racconto e molto vari per carattere e modi di vedere. La componente femminile comprende sempre una buona dose di forza di volontà e di determinazione. In un solo caso, la signora in questione appare emotivamente fragile, per quanto siano tutte molto femminili ed estremamente dolci nei loro modi di fare e pensare. La componente maschile invece è un po' più varia: dal bugiardo, all'egoista, fino al compagno premuroso e attento, ogni racconto presenta un uomo che potrebbe essere il proprio compagno o il vicino di casa. Ancora oggi. Neanche gli uomini sono cambiati più di tanto. Stile: Con toni pacati e tranquilli l'autrice riesce a parlare di temi forti e ancora attuali. Non usa terminologie d'impatto e le sue protagoniste hanno sempre pensieri molto delicati. Questo rende il libro scorrevole e piacevole da leggere, senza sottovalutarne il contenuto, talvolta drammatico. Smorza abilmente le scene che potrebbero risultare più forti rendendo tutto molto poetico e musicale. Giudizio finale complessivo: Un buon libro. Breve purtroppo (si legge in un'ora), ma di grande impatto. Ho apprezzato tantissimo il modo che ha scelto l'autrice per trattare certi argomenti e anche lo stile che ha utilizzato. Pur non essendo appassionata di racconti li ho trovato tutti molto gradevoli, completi e soddisfacenti. la vera arte di raccontare, anche con poche parole, una storia completa e coinvolgente. Come dicevo sopra, mi è sembrato un libro senza tempo, tanto che, se non fosse stato per pochi particolari, avrei faticato a collocarlo in un contesto storico diverso da quello attuale. Direi che è stata un'ottima scoperta. Voto: 8/10

  5. 4 out of 5

    Hermioneginny

    La governante Un'attrice vedova e con un figlio piccolo non vuole risposarsi per non perdere la libertà di lavorare e non fare i lavori di casa. Dobbiamo cambiare qualcosa Una giovane madre soffre di baby blues, ma la suocera ha un'idea che renderà felice tutta la famiglia. Il piccolo cottage Le amiche non sempre sanno cosa vogliono davvero gli uominie quale sia la strada migliore per trovare la felicità. Svolte Bisogna saper riconoscere chi sbaglia veramente e chi invece è solo una vittima. I tre giorn La governante Un'attrice vedova e con un figlio piccolo non vuole risposarsi per non perdere la libertà di lavorare e non fare i lavori di casa. Dobbiamo cambiare qualcosa Una giovane madre soffre di baby blues, ma la suocera ha un'idea che renderà felice tutta la famiglia. Il piccolo cottage Le amiche non sempre sanno cosa vogliono davvero gli uominie quale sia la strada migliore per trovare la felicità. Svolte Bisogna saper riconoscere chi sbaglia veramente e chi invece è solo una vittima. I tre giorni del Ringraziamento Un'alleanza tra donne non solo salva l'anima, ma anche la casa. Scritti un secolo fa, questi brevi racconti parlano di grandi donne, che non si accontentano del matrimonio e dei figli, vogliono essere felici per se stesse, prima di tutto. Andrebbero fatti leggere ancora oggi, visto che non si riesce mai a trovare l'equilibrio tra casa e lavoro, tra famiglia e soddisfazione personale. Non perché vogliamo troppo, ma perché manca una rete sociale a cui aggrapparsi, che trasmetta consigli e aiuti quando se ne ha più bisogno. Se solo riuscissimo a ricordarci quanto è straordinaria l'amicizia tra donne...

  6. 5 out of 5

    Georgiana 1792

    Cinque racconti diversi con un comune denominatore: donne fuori dagli schemi. Donne che non reputano il matrimonio come unica soluzione, donne che si industriano per essere indipendenti, donne che si dedicano a un'arte e che considerano le tipiche attività femminili una perdita del loro prezioso tempo; donne che si ribellano a mariti che hanno sempre considerato scontato il loro ruolo e la propria posizione sociale. Il tutto ambientato in un'epoca in cui donne del genere erano più uniche che rare Cinque racconti diversi con un comune denominatore: donne fuori dagli schemi. Donne che non reputano il matrimonio come unica soluzione, donne che si industriano per essere indipendenti, donne che si dedicano a un'arte e che considerano le tipiche attività femminili una perdita del loro prezioso tempo; donne che si ribellano a mariti che hanno sempre considerato scontato il loro ruolo e la propria posizione sociale. Il tutto ambientato in un'epoca in cui donne del genere erano più uniche che rare...

  7. 5 out of 5

    Roberta

    Cinque rinfrescanti racconti di donne indipendenti. Unico neo? I due maschi innamorati dei primi racconti, un po' poco credibili. L'ho trovata una lettura leggera ma intelligente, piacevole. Anche la brevità del racconto rispetto a un romanzo si adatta molto a queste signore, che si trovano nella situazione di dover prendere decisioni veloci per fronteggiare un immediato problema. Cinque rinfrescanti racconti di donne indipendenti. Unico neo? I due maschi innamorati dei primi racconti, un po' poco credibili. L'ho trovata una lettura leggera ma intelligente, piacevole. Anche la brevità del racconto rispetto a un romanzo si adatta molto a queste signore, che si trovano nella situazione di dover prendere decisioni veloci per fronteggiare un immediato problema.

  8. 4 out of 5

    Ffiamma

    storie brevi di donne indipendenti; deliziosamente antiquato, talvolta, eppure ironico e affilato nel suo essere semplice e conciso. le edizioni astoria promettono bene.

  9. 5 out of 5

    Emilio Carmignotto

  10. 5 out of 5

    Isa

  11. 4 out of 5

    Elena

  12. 5 out of 5

    Ghibli

  13. 5 out of 5

    Chiara Valentini

  14. 4 out of 5

    Isa V.

  15. 4 out of 5

    Marica

  16. 5 out of 5

    Stefania

  17. 5 out of 5

    Alessandra

  18. 4 out of 5

    and

  19. 5 out of 5

    Martina

  20. 4 out of 5

    Camilla

  21. 4 out of 5

    Lucia

  22. 5 out of 5

    Gabriele Della Torre

  23. 5 out of 5

    Valentina D.

  24. 5 out of 5

    AntonellaVDP

  25. 4 out of 5

    Barbara

  26. 5 out of 5

    Liza

  27. 5 out of 5

    Maria Pamela Menale

  28. 5 out of 5

    stormy_teacup

  29. 4 out of 5

    Camilla Negri

  30. 4 out of 5

    Carlotta

  31. 5 out of 5

    Annette

  32. 4 out of 5

    Carla Casazza

  33. 4 out of 5

    Giò

  34. 5 out of 5

    Michela

  35. 4 out of 5

    Camilla P.

  36. 4 out of 5

    Giandomenico Macaluso

  37. 4 out of 5

    LadyGi

  38. 5 out of 5

    Mottino **massimo**

  39. 5 out of 5

    Rossa

  40. 4 out of 5

    Vinicio Giuditta

  41. 4 out of 5

    Anna Rosa Debenedetti

  42. 5 out of 5

    Serpelloni Cristina

  43. 5 out of 5

    Icaro Avilo

  44. 4 out of 5

    Malvi Segre

  45. 4 out of 5

    Paolo Perlini

  46. 4 out of 5

    Ludovica Lugli

  47. 5 out of 5

    Sara G.

  48. 4 out of 5

    Eva Luna

  49. 4 out of 5

    Rosa

  50. 5 out of 5

    Anna-Maria

Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading...
We use cookies to give you the best online experience. By using our website you agree to our use of cookies in accordance with our cookie policy.