counter create hit Dio e il computer - Download Free eBook
Ads Banner
Ads Banner

33 review for Dio e il computer

  1. 5 out of 5

    Antonio Ippolito

    Le bancarelle permettono di fare veri viaggi nel tempo: l’ing. Roberto Vacca negli anni 70/80 era un ascoltato divulgatore, saggista, ricercatore pionieristico nell’informatica industriale, e dulcis in fundo scrittore di fantascienza dagli anni ’60: un piccolo Asimov nostrano, laico liberale e credente nella scienza, anche se marcato dal pessimismo degli anni ’70. In molti ricordiamo il saggio sul “Medioevo prossimo venturo” e il breve romanzo “Morte di Megalopoli”; in confronto questo “Dio e il Le bancarelle permettono di fare veri viaggi nel tempo: l’ing. Roberto Vacca negli anni 70/80 era un ascoltato divulgatore, saggista, ricercatore pionieristico nell’informatica industriale, e dulcis in fundo scrittore di fantascienza dagli anni ’60: un piccolo Asimov nostrano, laico liberale e credente nella scienza, anche se marcato dal pessimismo degli anni ’70. In molti ricordiamo il saggio sul “Medioevo prossimo venturo” e il breve romanzo “Morte di Megalopoli”; in confronto questo “Dio e il computer”, pubblicato nell’85, è un romanzo vero e proprio, anche se thriller (para)scientifico più che fantascienza “stricto sensu”. Un’azienda di informatica industriale sta sviluppando un supercomputer, che richiede complesse ricerche matematiche. Proprio mentre lo dviluppo degli algoritmi sembra giunto a un’impasse, arrivano minacce da misteriosi faccendieri per avere i disegni; e la ricercatrice di punta sembra trovare la soluzione al vicolo cieco negli scritti di uno studioso medievale di logica, poi diventato Papa in odor di eresia e morto molto presto.. Dà un momento di nostalgia pensare a quando a Roma (e in Italia in generale) c’erano aziende di informatica all’avanguardia mondiale, anche dopo la chiusura della storica Olivetti; certo parliamo di un’epoca lontana, gli anni ’80, quando il personal computer faceva la sua ancora timida apparizione.. Molto anni ’80 anche il protagonista, forse un po’ autobiografico: il direttore generale, ingegnere di vasta cultura, un po’ gallisticamente, ma in fondo cavallerescamente, teso a valutare tutte le donne che gli passano attorno e a sedurne almeno due delle più attraenti nonché importanti per la trama.. Romanzo solido, con buona trama e suspense, piace anche per la genuina incursione nel Medioevo: più seria e approfondita di quelle di Dan Brown, che Vacca in un certo senso precorre (anche se non è certo intrigante come “Il codice Da Vinci”): proponendo anche una sua personale “prova dell’inesistenza di Dio” secondo i criteri della logica booleana.

  2. 4 out of 5

    Diogo Marques

    "Supondo: x = qualquer coisa existiu sempre y = um ser imutável e independente existiu sempre z = só existiu uma sucessão de seres mutáveis e dependentes p = esta sucessão de seres mutáveis tem uma causa externa q = esta sucessão de seres mutáveis tem uma causa interna É óbvio que: x = y * INV z + INV y * z = 1 (...) Mas: z = p * INV y + INV p + y. (...) Ora, dado que p=0 e q=1, deve ter-se z=1 e, portanto, y=0, o que quer dizer: Não é verdade que tenha existido sempre um ser imutável e independente." Vacc "Supondo: x = qualquer coisa existiu sempre y = um ser imutável e independente existiu sempre z = só existiu uma sucessão de seres mutáveis e dependentes p = esta sucessão de seres mutáveis tem uma causa externa q = esta sucessão de seres mutáveis tem uma causa interna É óbvio que: x = y * INV z + INV y * z = 1 (...) Mas: z = p * INV y + INV p + y. (...) Ora, dado que p=0 e q=1, deve ter-se z=1 e, portanto, y=0, o que quer dizer: Não é verdade que tenha existido sempre um ser imutável e independente." Vacca, Roberto (1987). "Deus e o Computador". Tradução de Pedro Barbosa. Porto: Edições Afrontamento. Pp. 270-272. [1984]

  3. 4 out of 5

    Silvia Fattori

    Mi spiace ma...decisamente palloso , senza mordente e non si capisce dove vuole andare a parare... O adirittura è troppo banale. Abbandonato

  4. 5 out of 5

    Miguel

  5. 4 out of 5

    Eva

  6. 4 out of 5

    Davide Zanin

  7. 5 out of 5

    Jaime Dias

  8. 5 out of 5

    Paolo

  9. 4 out of 5

    Max

  10. 4 out of 5

    Giancarlo

  11. 4 out of 5

    Eva Gavilli

  12. 5 out of 5

    Daniele Merico

  13. 4 out of 5

    Maria de São Luis

  14. 5 out of 5

    Ruben

  15. 5 out of 5

    Massimiliano Mauriello

  16. 5 out of 5

    Euskal Srpski

  17. 5 out of 5

    Matteo Marchelli

  18. 4 out of 5

    Luca

  19. 5 out of 5

    Sara Mazzoni

  20. 5 out of 5

    Matteo Belluti

  21. 4 out of 5

    Massimiliano Mauriello

  22. 5 out of 5

    Carlo

  23. 5 out of 5

    Brainx

  24. 4 out of 5

    Francesco

  25. 5 out of 5

    Stefania

  26. 5 out of 5

    Hurakan

  27. 4 out of 5

    Nicola

  28. 5 out of 5

    Valentina

  29. 5 out of 5

    Silvia

  30. 5 out of 5

    Loduz

  31. 5 out of 5

    Marco

  32. 5 out of 5

    Omero

  33. 4 out of 5

    Chomsky

Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading...
We use cookies to give you the best online experience. By using our website you agree to our use of cookies in accordance with our cookie policy.