counter create hit Minchia di mare - Download Free eBook
Hot Best Seller

Minchia di mare

Availability: Ready to download

Davide vive nella borgata di una piccola città siciliana, una provincia avvolta nei suoi miseri rituali: la processione dell’Addolorata, la gara di sosia di Raffaella Carrà, le sanguisughe per i salassi, la perdita della verginità con le prostitute del lungomare. Una provincia in cui l’attualità degli anni Settanta filtra attraverso la televisione e i giornali, ma rimanend Davide vive nella borgata di una piccola città siciliana, una provincia avvolta nei suoi miseri rituali: la processione dell’Addolorata, la gara di sosia di Raffaella Carrà, le sanguisughe per i salassi, la perdita della verginità con le prostitute del lungomare. Una provincia in cui l’attualità degli anni Settanta filtra attraverso la televisione e i giornali, ma rimanendo in sottofondo, mai protagonista. Davide è un bambino prigioniero: di un’infanzia che sembra non finire mai, della vita degradata della periferia, di un padre violento che lo considera senza spina dorsale, un buono a nulla, una “minchia di mare”. Il suo passaggio dall’infanzia all’adolescenza sarà costellato da goffi tentativi di fuga dai risvolti grotteschi. Con la musicalità della lingua siciliana, Arturo Belluardo ci accompagna in uno scavo agrodolce dell’archeologia sentimentale, tra comicità e tragedia, per costruire un romanzo di formazione di grande originalità.


Compare

Davide vive nella borgata di una piccola città siciliana, una provincia avvolta nei suoi miseri rituali: la processione dell’Addolorata, la gara di sosia di Raffaella Carrà, le sanguisughe per i salassi, la perdita della verginità con le prostitute del lungomare. Una provincia in cui l’attualità degli anni Settanta filtra attraverso la televisione e i giornali, ma rimanend Davide vive nella borgata di una piccola città siciliana, una provincia avvolta nei suoi miseri rituali: la processione dell’Addolorata, la gara di sosia di Raffaella Carrà, le sanguisughe per i salassi, la perdita della verginità con le prostitute del lungomare. Una provincia in cui l’attualità degli anni Settanta filtra attraverso la televisione e i giornali, ma rimanendo in sottofondo, mai protagonista. Davide è un bambino prigioniero: di un’infanzia che sembra non finire mai, della vita degradata della periferia, di un padre violento che lo considera senza spina dorsale, un buono a nulla, una “minchia di mare”. Il suo passaggio dall’infanzia all’adolescenza sarà costellato da goffi tentativi di fuga dai risvolti grotteschi. Con la musicalità della lingua siciliana, Arturo Belluardo ci accompagna in uno scavo agrodolce dell’archeologia sentimentale, tra comicità e tragedia, per costruire un romanzo di formazione di grande originalità.

33 review for Minchia di mare

  1. 4 out of 5

    Aomame*

    - Chi fazzu? Chi fazzu?, continuava a ripetere Ianu, scantatu quant'ammìa. - Talè, Torcia Umana, tiraci una palla di fuoco, dissi per farlo smettere. Quando lo intravidi passare on un'ernorme cosa russa tra le braccitedde era ormai troppo tardi. Ianu aveva lanciato fuori dal balcone il mio pon-pon. Con uno scruscio da bumma, una di quelle che si sparano per la festa dell'Addolorata, il pallone era atterrato sul tetto della 600 bianca di mio padre, rimbalzando più volte e sminchiando, nell'ordine: - Chi fazzu? Chi fazzu?, continuava a ripetere Ianu, scantatu quant'ammìa. - Talè, Torcia Umana, tiraci una palla di fuoco, dissi per farlo smettere. Quando lo intravidi passare on un'ernorme cosa russa tra le braccitedde era ormai troppo tardi. Ianu aveva lanciato fuori dal balcone il mio pon-pon. Con uno scruscio da bumma, una di quelle che si sparano per la festa dell'Addolorata, il pallone era atterrato sul tetto della 600 bianca di mio padre, rimbalzando più volte e sminchiando, nell'ordine: tergicristallo deflettore e specchietto laterale sinistri. **THWIPP** "Epperò io quel disco di Raffaella Carrà me lo sognavo ogni notte [...] e mi sentivo un calore duro in mezzo alle gambe, che cresceva cresceva, cresceva, che non sapevo come fare se traseva mia madre nella stanza e allora mi coprivo la minchia con il frisbi arancione. Ma il frisbi non ne voleva sapere di stare fermo e decollava dalla coppola, girando tutt'attorno e cantando il Tuca Tuca" **Raffaella Carrà** - E lei signor Nitto? [Santapaola, ndr] - Io? Manco la seconda elementare feci, rise scoprendo i canini. - No, volevo dire, cosa fa lei? Finii la frase e già me ne pentii: ma che minchia gli chiedi Davide? E che ti deve rispondere: 'Faccio il latitante? Ammazzai Dalla Chiesa? **Cheschessé** "Sollevai un angolo del tulle che copriva la cassa e vi infilai due monete da un euro. Stavo epr infilarne una terza, ma poi pensai che non volevo che Caronte gli riservasse un trattamento di favore. Non a lui. (Al funerale del padre)

  2. 4 out of 5

    Valentina Stella

    Ho sorriso e riso. E ho anche pianto. Mi sono affezionata a Davide, il protagonista, al primo capitolo e non sono più riuscita ad abbandonarlo. È straordinaria la capacità dell’autore di raccontare cose che fanno anche male senza mai cadere nella disperazione. Facendoti sempre sorridere un po’. Ed è straordinaria la Sicilia in questo romanzo, che ti entra dentro, ti accompagna, aspra e profonda com’è davvero.

  3. 4 out of 5

    silvia greco

  4. 4 out of 5

    Parsifal

  5. 5 out of 5

    Pina Sozio

  6. 5 out of 5

    Martolina

  7. 4 out of 5

    Cristina Catanese

  8. 4 out of 5

    Martina Nordio

  9. 5 out of 5

    Daniela Grandinetti

  10. 4 out of 5

    Donata

  11. 5 out of 5

    Isocardia

  12. 5 out of 5

    Michele Recine

  13. 5 out of 5

    Virides Oculi

  14. 5 out of 5

    Harrystuart

  15. 5 out of 5

    Marta Pasquale

  16. 5 out of 5

    Lavinia Lanini

  17. 5 out of 5

    Dr. Benway

  18. 4 out of 5

    Raffaele

  19. 4 out of 5

    Anna

  20. 4 out of 5

    Giovanni Lucchese

  21. 4 out of 5

    Valentina

  22. 5 out of 5

    Roberta

  23. 5 out of 5

    Terry Worth

  24. 4 out of 5

    parsifal

  25. 5 out of 5

    Arturo Belluardo

  26. 5 out of 5

    Enzo

  27. 5 out of 5

    Andrea Cutrale

  28. 5 out of 5

    Gabriel Stamatin

  29. 5 out of 5

    ilenia congiu

  30. 5 out of 5

    Sophia Exintaris

  31. 4 out of 5

    Garrett

  32. 4 out of 5

    Enrico

  33. 4 out of 5

    Nicola Simone

Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading...
We use cookies to give you the best online experience. By using our website you agree to our use of cookies in accordance with our cookie policy.